Materiali utilizzati nella stampa 3D

Ti abbiamo fornito un elenco completo di materiali di stampa 3D che rendono possibile la prototipazione tramite stampanti 3D. Sebbene alcuni siano più semplici di altri, i materiali offerti per loro sono sempre gli stessi.

Acrinolyte butadiene styrene (ABS): È il polimero più resistente sul mercato, resiste alle alte temperature e agli agenti chimici, ma non ai raggi ultravioletti. Non è biodegradabile.

Acido polilattico (PLA): Simile nella posizione d’uso all’ABS, è biodegradabile, in quanto prodotto con amido di mais; speciale per il contatto con l’acqua. La finitura dei prototipi è di qualità e brillante. Il Soft Pla è simile, ma viene utilizzato per pezzi con maggiore flessibilità.

Alcool polivinilico (PVA): questo polimero si dissolve facilmente in acqua e lascia le superfici morbide e lisce. Viene generalmente utilizzato per realizzare strutture su cui verranno realizzati prototipi in ABS o PLA.

Polistirene antiurto (HIPS)

Molto simile all’ABS, viene utilizzato nei modelli stampati in 3D in questo tipo di polimero per oggetti o piccole parti.

Polietilene ad alta densità (HPDE): viene solitamente utilizzato per la produzione di contenitori in plastica.

Polietilentereftalato (PET): Simile al PLA, viene utilizzato in contenitori e bottiglie, grazie alla sua resistenza.

Policarbonato (PC): è uno dei polimeri più resistenti con una buona qualità ottica. È usato per fare compact disc.

Nylon: è riutilizzabile, naturale, resistente e flessibile, ma causa alcuni problemi durante la stampa. Deve essere trattato con particolare cautela.

Laybrick: quando si lavora con questo materiale, offrirà superfici simili a rocce.

Laywood: plastica e segatura formano una miscela che sembra e si sente molto simile al legno.

Bendlay: è trasparente e simile al Soft PLA. Con esso vengono prodotti articoli per l’industria alimentare come bottiglie e bicchieri.

Filaflex: è un materiale elastico che può essere allungato molto più della dimensione originale e viene utilizzato per stampe 3D di scarpe, gomme, ecc.

Copoliestere Termoplastico: La sua caratteristica principale è la sua robustezza e il fatto che, pur essendo allungato, ritorna alla sua dimensione originale in un certo intervallo di tempo.

Ninjaflex: molto simile al Filaflex, ma con poca capacità di allungamento.

Pellet: sono pezzi di plastica chiamati così, che vengono sciolti nella stampante 3D.

Questi e molti altri materiali sono le opzioni preferite. A seconda del tuo tipo di stampante 3D, puoi realizzare il tuo carrello di materiali.



Cos’è la stampa 3D e a cosa serve?

cose la stampa d e a cosa serve

Le stampanti 3D sono un tipo di macchinario con la capacità di aiutarci a costruire certe strutture, molto simili a ciò che un buon scultore potrebbe ottenere scolpendo una pietra….

Come funzionano le stampanti a iniezione 3D?

come funzionano le stampanti a iniezione d

Di tutti i tipi di stampanti 3D sul mercato, quelli che funzionano con il sistema di iniezione sono preferiti dai consumatori. Generalmente sono professionisti o semi professionisti del settore litografico,…

Apri Chat
Salve 👋
Hai un esperto in linea di stampanti 3D.
Chiemi pure 😊