Costi: è costoso stampare in 3D?

La stampa 3D è uno dei recenti sviluppi nel mondo della tecnologia in costante evoluzione e accelerazione. Riguarda il processo di creazione di un oggetto fisico tridimensionale da un file digitale. È un’alternativa interessante ai metodi di produzione tradizionali e sottrattivi che creano oggetti rimuovendo il materiale da una materia prima.

La stampa 3D è additiva: costruisce oggetti aggiungendo materiale (comunemente chiamato “filamento”) secondo le istruzioni del file che viene inviato alla stampante 3D.

La maggior parte delle nuove tecnologie raggiunge un costo elevato quando raggiungono il mercato generale dei consumatori. Con la stampa 3D, succede la stessa cosa. I costi dei materiali e delle attrezzature sono ancora un po ‘alti alla fine del 2017 per la maggior parte degli usi non commerciali che i consumatori danno a casa o in piccoli uffici. In risposta a questo sono sorti un gran numero di agenzie di servizi di stampa 3D per monopolizzare questa funzione, rendendo la stampa per coloro che preferiscono non investire in stampanti 3D, materiali e formazione.

Il problema è che i costi sono noti, variano molto tra i fornitori e, per complicare le cose, cambiano anche all’interno dello stesso servizio dei progressi tecnologici.

Data questa variabilità dei costi, è importante essere in grado di gestirli al fine di confrontarli.