Come aiutare il tuo studio dentistico con la stampa 3

In tutto il mondo, le aziende che chiudono per proteggere i propri dipendenti e clienti dalla pandemia di COVID-19 stanno iniziando a riaprire. Il settore dentale è stato particolarmente colpito dalla pandemia, dalle chiusure e dalle recessioni economiche che ne sono derivate. Anche il ritorno al lavoro comporta dei rischi: dentisti, igienisti dentali e pazienti corrono un rischio particolarmente elevato di trasmettere o contrarre una malattia respiratoria.

I professionisti di tutto il settore stanno escogitando soluzioni creative che chiunque disponga di una stampante 3D può mettere in pratica. Leggi come la tecnologia digitale può mantenere te e il tuo personale al sicuro nella “nuova normalità”.

1. Produce DPI in loco

Quando lo studio dentistico del Dr. Naren Rajan nel New Jersey è stato temporaneamente chiuso nel marzo 2020, ha portato a casa la sua stampante 3D Form 2, da dove ha stampato regolatori di maschere personalizzati per gli operatori dentali in tutto il paese. Chiedi ai destinatari di utilizzare il software gratuito Bellus 3D per l’adattamento della maschera, che utilizza un iPhone o iPad per eseguire una scansione 3D del viso, generando un file 3D personalizzato. Questo file viene quindi stampato.

Quando i regolatori di mascherine sono nelle mani del tuo personale o di altri, possono usarli per migliorare la tenuta periferica delle mascherine chirurgiche, mantenendo i dentisti al sicuro anche a stretto contatto con i pazienti.

Inizialmente, il Dr. Rajan ha chiesto ai suoi follower sui social media di donare la Grey Resin di 3d-type in modo da poter fornire gratuitamente installatori di maschere. Dopo aver utilizzato la resina donata per stampare centinaia di regolatori, è passato alla Tough 2000 Resin, che secondo lui offre migliori proprietà meccaniche per un uso ripetuto. Ora addebita una piccola quota per ogni montatore per coprire i costi di stampa… e i costi di manodopera ora che la sua clinica sta riaprendo lentamente.

Il Dr. Rajan è stato uno dei primi ad adottare l’odontoiatria digitale e ha tenuto conferenze sui vantaggi clinici dei flussi di lavoro digitali. In situazioni normali, quando la Form 2 non stampa i regolatori di maschera, la si utilizza per stampare modelli e guide chirurgiche.

“Quelli di noi nella comunità dell’odontoiatria digitale sono stati in grado di dedicare le nostre capacità molto rapidamente per iniziare a stampare i DPI (dispositivi di protezione individuale)”, ha affermato il dottor Rajan. “Avere la possibilità di stampare ciò di cui hai bisogno proprio qui è molto eccitante”.

3d-type ha selezionato con cura diversi dispositivi non medici dalla comunità che possono aiutare a combattere il COVID-19, incluso il Bellus3D Mask Adjuster. Inizia a stampare oggi stesso con i design del catalogo delle parti della community.

2. Sostituisci i dispositivi persi o rotti senza visite

Durante un periodo in cui lo stato del Tennessee aveva visite dentistiche limitate solo ai casi urgenti, il dottor Jay Burton ha ricevuto una chiamata da una paziente che aveva perso i suoi fermi. Dopo aver digitalizzato il caso del paziente con tutti i passaggi registrati, il dottor Burton e il suo team hanno fabbricato un nuovo set di fermi senza vedere il paziente di persona.

“Abbiamo appena stampato i modelli e realizzato i fermi. Poi li abbiamo spediti e il paziente li ha ricevuti il ​​giorno successivo”, ha detto il dottor Burton. “Ora non devo preoccuparmi di curare di nuovo un paziente mentre possiamo solo andare al pronto soccorso”.

I vantaggi delle impronte digitali e della stampa 3D continuano ad applicarsi ai nuovi dispositivi: in casi semplici, i pazienti possono effettuare un semplice controllo di adattamento, riducendo il tempo alla poltrona e la probabilità di trasmissione della malattia.

3. Prendi meno impressioni manuali rischiose

Con la crescente adozione della scansione intraorale e la flessibilità della trasmissione dei dati con la tecnologia, le impronte digitali stanno diventando il nuovo punto di riferimento sia per le cliniche dentali che per i laboratori. Lo scambio di dati digitali è più veloce e meno costoso. E potrebbe essere più sicuro.

Un articolo pubblicato nel 2019 sulla rivista BioMed Research International ha concluso che le impronte delle mani trasmettono spesso microbi infettivi. Con le impronte digitali, invece, il rischio è notevolmente inferiore. In altre parole, il trasferimento solo digitale dei dati, sia a un laboratorio esterno che a un tecnico interno, può ridurre i potenziali rischi.

Oltre a rendere la trasmissione della malattia meno probabile rispetto alle impronte manuali, le impronte digitali sono più veloci, richiedono meno tempo alla poltrona e sono più affidabili, portando a risultati clinici più accurati.

Per i dentisti che lo vedono e decidono di utilizzare le impronte digitali più spesso: la stampa 3D in ufficio è un passaggio facile nel passaggio a un flusso di lavoro digitale.

4. Dedica meno tempo alla manutenzione delle apparecchiature

Le stampanti 3D desktop richiedono meno manutenzione rispetto ad altri strumenti di produzione assistita da computer (CAM). Le stampanti e le fresatrici 3D industriali hanno un processo complesso per il cambio dei materiali, le riparazioni possono richiedere una visita di un tecnico e gli aggiornamenti software sono spesso addebitati a un costo aggiuntivo.

D’altra parte, le stampanti 3D dentali come la  LAB H2/H3 sono affidabili e non richiedono una manutenzione continua oltre alla semplice pulizia mentre vengono utilizzate. Nel caso in cui la stampante richieda assistenza, la maggior parte delle operazioni può essere eseguita senza strumenti o competenze specializzate. Essere in grado di riparare le apparecchiature da soli significa che ci saranno meno visite esterne allo studio, quindi i dentisti e il loro personale possono concentrarsi sulla cura dei pazienti e sulla loro sicurezza.

Inoltre, bastano pochi secondi per cambiare marcia e gli aggiornamenti sono sempre gratuiti. Il Dr. Rick Ferguson ha utilizzato diverse stampanti 3D nella sua pratica e ha concluso che “la  LAB H2/H3 è la stampante più intuitiva e affidabile che abbiamo mai avuto”.

5. Ottimizza il tuo tempo e le tue risorse

Nel bel mezzo di una recessione economica, le aziende di tutti i settori sono preoccupate per il proprio bilancio. Le cliniche dentali, che in genere hanno meno di 10 dipendenti, non fanno eccezione.

Per le cliniche che hanno già investito in uno scanner intraorale, una stampante 3D desktop è un modo semplice per portare la produzione all’interno dell’azienda, risparmiando denaro e tempi di consegna su casi semplici che richiedono modelli, guide chirurgiche, protezioni per morsi e persino protesi digitali.



Stampa 3D vs Produzione convenzionale

Scopri come la stampa 3D di polimeri e compositi ad alte prestazioni può farti risparmiare tempo e denaro! La stampa 3D sta raggiungendo la sua svolta nella produzione industriale e…

Stampante 3D formato grande: Come sceglierla

stampante d formato grande come sceglierla

Le stampanti 3D di grande formato sono uno dei settori in più rapida crescita del mercato della stampa 3D. Sebbene alcuni possano pensare che le stampanti 3D siano inaccessibili (alcuni…

Lascia un commento

Apri Chat
Salve 👋
Hai un esperto in linea di stampanti 3D.
Chiemi pure 😊